TOBIA da Brescia

TOBIA da Brescia

Sec. XVIII, m. il 24 dicembre del 1800. Di una agiata famiglia Bonomi, benemerita verso l'ordine dei Cappuccini, vi entrò egli stesso dando esempi di grande pietà, rigorosa osservanza delle regole, larga carità verso i poveri. Molto stimato, fu superiore al Convento della Badia (1774, 1780, 1786) e di quello di Brescia (1789, 1794, 1799). In questo periodo si segnalò per la dedizione e per l'assistenza ai malati ospitati nell'infermeria del convento.