TINI Bonaventura

TINI Bonaventura

Di Brescia. Sec. XIX, morto il 7 ottobre 1872. Laureatosi in diritto all'Università di Padova, si dedicò all'insegnamento privato. Fu poi applicato al Fisco Lombardo e il 5 gennaio 1859 veniva abilitato al servizio superiore di concetto presso la Prefettura di Finanza Lombarda. Nominato nello stesso anno avvocato presso il Tribunale di Milano, applicato con decreto del 30 giugno 1860 al Ministero delle Finanze, venne nominato segretario di prima classe e cavaliere dei Ss. Maurizio e Lazzaro. Fu poi Ispettore Centrale e, in seguito, direttore compartimentale del Demanio e delle Tasse in provincia di Mantova e poi in quella di Brescia, dove alla fine divenne Intendente provinciale delle finanze.