GABELLONI Fasser Adele

GABELLONI Fasser Adele

(Brescia, 9 maggio 1863 - Brescia, 24 dicembre 1948). Di Giovanni e di Maria Frassine. Nel luglio 1887 consegue all'Istituto Superiore di Magistero di Firenze il diploma per l'insegnamento di storia e geografia nelle scuole secondarie femminili. Fu insegnante nelle Scuole Normali di Firenze e di Brescia e in istituti privati di Brescia. Insegnante intelligente, colta, dedicò tutte le sue energie alla scuola e al movimento cattolico. Dal 1926 fu collaboratrice e poi direttrice responsabile della "Madre Cattolica" fino alla morte, e collaborò anche a " II Cittadino" di Brescia. Fino dal luglio 1920 era stata eletta presidente dell'ufficio del Consiglio diocesano dell'Unione femminile cattolica di Brescia. Intensa opera prestò anche all'Associazione Magistrale "Nicolò Tommaseo" e ad altre opere ed iniziative cattoliche. Partecipò inoltre ad importanti commissioni e comitati come la Cassa di Assistenza "Pro Maternitate", il Comitato provinciale dell'Opera nazionale per l'assistenza civile e religiosa degli orfani di guerra, il patronato scolastico, ecc. Pubblicò: "Studio critico storico su Cesare Balbo" (Brescia, Tip. "La Sentinella" 1895 in 8°, 45 p.), "Ricordo alle mie prime allieve ora maestre" (S.d. Tip. Queriniana ,1896); "Semplici affetti, poesie" (Brescia, Tip. Queriniana, 1896, in 4°) "Il nostro dovere" Conferenza. (Brescia, Tip. ed. Queriniana, 1915).