BALIATICO e Sala di Custodia dei Bambini lattanti e slattati

BALIATICO e Sala di Custodia dei Bambini lattanti e slattati

Il primo sorse nel 1872, formò poi un solo Ente Morale con la Sala di Custodia dei bambini fondata nel 1878, grazie al R.Decreto 26 giugno 1881, diventando perciò Pia Opera. Eroga le somme contribuite da Enti (Municipio, Congrega Apostolica, Spedali, Congregazione di Carità) e dalla carità cittadina in assegni mensili di baliatico fino al decimo mese di vita dei bambini legittimi della città, e provvede per l'ammissione dei bambini stessi, le cui madri lavorino fuori della loro abitazione nella Sala di custodia di Corso Carlo Alberto. Più tardi il sussidio fu dato anche per facilitare alle madri "inette il collocare i neonati presso nutrici sane e robuste, preferibilmente campagnole, corrispondendo a queste direttamente una mercede mensile". Presidenti: Orefici avv. Simone, Passerini Angelo e, in seguito, il presidente di turno della Congrega di Carità.