BALDINI Camillo

BALDINI Camillo

Pittore, parente di Tiziano; imitò il Veronese e Palma il Giovane, e fu incluso fra i manieristi. Si hanno notizie di lui il 27 novembre 1567. Tra le opere sue: S.Lorenzo battezza il figlio del carcerato (Badia di Praglia (Padova); Cristo morto ed i S.S. Faustino e Giovita (Fasano); affreschi della Sala Maggiore del Consiglio (Venezia incoronata di gloria e Guerra e Pace) e nella Sala dello Scrutinio del Palazzo Ducale di Venezia. (Prudenza, Giustizia, Religione, Fede Pubblica, Vittoria dell'Armata Veneziana, ecc.). L'opera sua più interessante è costituita dagli affreschi di soggetto mitologico di palazzo Barbarigo sul Canal Grande, a Venezia. Gli sono attribuiti diversi disegni conservati in Musei italiani e stranieri.