BAITELLI Lodovico

BAITELLI Lodovico

Sec. XVII. Di Brescia. Giureconsulto. Visse nel quarto e quinto decennio del sec. XVII. Si addottorò in diritto a Padova, e tornato a Brescia ebbe rilievo nella vita politica locale. Abile parlatore, fu inviato più volte a Venezia meritandosi la nomina di consultore in jure ed il titolo di conte e di cavaliere. In collaborazione con Scipione Fieramosca si occupò di molte questioni: liti fra Bresciani e Cremonesi, divergenze circa i confini, ecc. Dalle sue carte furono tratte la "Breve storia delle SS. Croci" (1663) e la relazione sui "Confini della Città di Brescia" (1643), dove esalta il suo attaccamento a Brescia; "De ultimis voluntatibus" (1687), "Lettere", ecc. Difese poi la nobiltà bresciana di fronte al tentativo di allargare la partecipazione agli organi cittadini scrivendo anche l'"Historia del moto della plebe di Brescia" (1644). Fu amico di Galileo e presidente delle scuole di S.Antonio.