BAILO Tiburzio

BAILO Tiburzio

(Sarezzo, 1638 - 1702). Portò, aiutato dai fratelli Eugenio e Vincenzo, l'industria paterna all'apogeo, stipulando grossi contratti con Venezia (nel 1692 di 50 cannoni, nel 1695 di 120 cannoni, 200 bombe, 8.000 granate; nel 1696 di 60 cannoni, nel 1697 di 80 cannoni). Nel 1699 fondeva i primi cannoni in ferro da 12, 14 e 20 ideati da Pietro Barbaro e completando tale produzione con quella di attrezzi di uso terrestre e navale, ricevendo nel 1701 ampi riconoscimenti dal provveditore generale all'artiglieria. Fu molto aiutato dal 1692 al 1694 dai fratelli Alberghetti.