GHEBELLINO Stefano

Versione del 31 mag 2017 alle 10:56 di Pgibe (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

GHEBELLINO Stefano

Seconda metà del sec. XVI. Di Chiari. Fu scolaro del novarese Girolamo Cataneo abitante a Brescia, di cui divenne genero. Si occupò di aritmetica, geometria e cosmografia che insegnò. Fu poi il primo a fornire esempi di tavole di conti fatti con l'operetta: "Tavole brevissime aritmetiche con le quali ciascuno potrà fare in un tratto ogni sorta di conti composta per Stefano Ghebellino Bresciano et de la Scola di M. Hieronimo Cataneo Novarese matematico" (Brescia, Vincenzo da Sabbio 1568 in 8° 34 p.); "Lo Stato di Avignone descritto ed intagliato" (Brescia 1574 in 8°).