GABETTI Andrea

Versione del 31 mag 2017 alle 10:56 di Pgibe (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

GABETTI Andrea

(Gussago, 8 ott. 1806 - Brescia, 4 apr. 1849). Di Vincenzo e di Caterina Rossi. Sacerdote mite e indifeso, nell'aprile 1849 venne arrestato dagli austriaci alle porte della città, dopo la capitolazione di Brescia, sebbene avesse il permesso di recarsi alla casa paterna che credeva in fiamme. Condotto in Castello venne fucilato con altri il Venerdì Santo sugli spalti del Roverotto, senza aver potuto ottenere nemmeno i conforti religiosi. Prima dell'esecuzione chiese perdono per le anime dei suoi carnefici.