BONINI Cornelio

BONINI Cornelio

Sec. XVI. Di Gerolamo. Appartenente alla media borghesia. Giureconsulto. Nel 1547 sembra abbia partecipato ad una congiura per consegnare il Castello di Brescia all'Imperatore. Per fare ciò sarebbe andato a Trento con certo Giulio Maxia per trattare il tradimento con il vescovo principe di quella città. Dovette avere un certo seguito, per cui venne privato della cittadinanza e di tutti gli uffici da lui occupati e espulso dal Collegio dei Giudici e bandito dallo stato (30 ottobre e 21 novembre 1547).