BANCA Nazionale del Lavoro

BANCA Nazionale del Lavoro

Trae le sue origini dall'Istituto nazionale di credito per la cooperazione fondato nel 1913 con capitali forniti dallo Stato e dai più importanti istituti bancari, previdenziali e casse di risparmio. Nel 1929 assunse l'attuale denominazione di Banca Nazionale del lavoro e nel 1938 in seguito al riordinamento dell'assetto bancario, ebbe la qualifica di istituto di credito di diritto pubblico. Oltre all'esecuzione di tutte le ordinarie operazioni di credito, esercita speciali forme di credito: per la pesca e la cooperazione, per le piccole e medie industrie, per l'edilizia, per le imprese alberghiere e turistiche, per l'attività cinematografica e per il credito agrario e fondiario. Ha la direzione generale a Roma. La sede di Brescia fu aperta il 26 novembre 1926 in piazza Duomo trasferita poi nel 1936 in più vasti ambienti di piazza Vittoria e nel 1965 in via Moretto.