ZONI MARCO

Questa voce è solo un abbozzo.

ZONI MARCO


Lumezzane

Flautista

Fin da giovane si è dedicato allo studio incoraggiato dal padre, membro della Banda Musicale di Sant'Apollonio e appassionato clarinettista, il suo primo maestro, all'età di sette anni, fu Vito Pasotti indi passò sotto la guida dei maestri Bruno Cavallo e Mauro Scappini, diplomandosi in flauto nel 1987 presso il Conservatorio "Luca Marenzio" di Brescia. Ha seguito corsi di perfezionamento tenuti dai maestri Glauco Cambursano, Andreas Blau e Peter Lucas Graf. Ha studiato dal 1987 al 1990 con il maestro Maxence Larrieux presso il Conservatorio Superiore di Musica di Ginavra conseguendo il diploma di Virtuositè con menzione. Ha suonato, in qualità di solista, con alcune orchestre italiane tra cui i "Pomeriggi Musicali di Milano", "I Cameristi Lombardi", l'Orchestra "Florentio Maschara" di Brescia, "I Filarmonici" e l' Orchestra "Gasparo da Salò" con la quale si è esibito in importanti teatri nazionali (Teatro alla Scala di Milano, Teatro Grande di Brescia, Teatro Donizetti di Bergamo, Auditorium RAI di Torino, Teatro Ponchielli di Cremona, Teatro Olimpico di Roma, Palazzo dei Congressi di Stresa, ecc.). Marco Zoni fa parte del quintetto a fiati "Avant-garde" finalista al Concorso Internazionale di Musica di Monaco di Baviera, svoltosi nel settembre 1997 ed è finalista al concorso per primo flauto al Teatro alla Scala di Milano tenutosi nel 1997. Dal 1991 è primo flauto dell'Orchestra de "I Pomeriggi Musicale di Milano".