ZANETTI FRANCO

Questa voce è solo un abbozzo.

ZANETTI FRANCO


Brescia

Collezionista, giornalista, scrittore.

Appassionato di musica e raccoglitore di dischi (ne possiede oltre 20.000, di cui 15.000 in vinile), nel 1974 ha partecipato alla nascita della primissima radio “libera” di Brescia, Radio 1. In seguito ha collaborato con quasi tutte le emittenti radiofoniche bresciane: RTB, Punto Nord, Radio Brescia e Radio Voce (di queste ultime due è stato anche direttore artistico e dei programmi musicali). Nello stesso anno è entrato nel gruppo originario dei collaboratori dell’allora debuttante “Bresciaoggi”, scrivendo di argomenti musicali e di spettacolo. Nel 1975 è stato assunto come direttore del negozio di dischi “La Voce del Padrone” di Corso Zanardelli.

Nel 1978 è entrato nella casa discografica EMI Italiana come ufficio stampa, continuando però a risiedere a Brescia e ad occuparsi di radio (conducendo fra l’altro, insieme a Silvio Poli, un longevo programma intitolato “Musica Obliqua”). All’inizio degli anni Ottanta ha ideato e organizzato a Brescia le prime edizioni del concorso musicale “Deskomusic”, dal quale fra l’altro sono usciti i Timoria.

Nel 1980 è diventato direttore della promozione della casa discografica CGD, e nel contempo ha iniziato a collaborare su argomenti musicali con svariati quotidiani e periodici (Il Giorno, La Repubblica, Il Resto del Carlino, Boymusic, Strisce & Musica…). E’ poi diventato direttore artistico della CGD, curando fra l’altro album di Enrico Ruggeri, Giuni Russo, Sergio Caputo, Ivan Cattaneo (per il quale ha ideato il fortunatissimo “Italian Graffiati”) e la compilation “Natale con i tuoi”. A Brescia ha prodotto la prima ska-band cittadina, Rocky Schiavone & the Gangsters.

Ha poi partecipato all’ideazione e alla direzione artistica del “Bandiera Gialla” di Rimini, prima di lasciare l’industria discografica per dedicarsi prevalentemente all’attività giornalistica. E’ stato caporedattore del settimanale “Tuttifrutti”, responsabile della sezione musica del settimanale “Dolly”, poi caporedattore del mensile “Deejay Show” e responsabile della redazione spettacoli del circuito televisivo “Supersix”, continuando a collaborare con altri periodici (“Max”, “Musica e Dischi”, “Class”). Nel 1989 ha fondato e diretto i mensili “Videoplus” e “Supercinema”.

Ha fondato e presieduto il Gruppo Giornalisti Musicali di Milano, ha curato due volumi dell’”Almanacco della Musica Panini”, ha scritto biografie di cantanti e musicisti, ha curato enciclopedie a fascicoli di argomento musicale, è stato per un anno (1995) consulente della Sugar di Caterina Caselli per la quale ha realizzato un progetto di etichetta discografica interamente dedicata alla musica da ballo.

Attualmente (dal 1997) è direttore del primo sito musicale italiano, www.rockol.it; effettua per Rizzoli e Mondadori traduzioni di libri di argomento musicale (Beatles, Rolling Stones, Nirvana, Bob Marley, David Bowie, Pink Floyd, U2…); realizza produzioni discografiche d’élite (nel 2003 l’album “Sinceramente non tuo” degli equiVoci, tributo al repertorio di Lucio Battisti e Pasquale Panella; nel 2004 l’album “Strip-tease” del duo bresciano icoN, dedicato al repertorio della cantante Nico dei Velvet Underground); dirige una collana di libri musicali per Rizzoli; frequentemente presiede concorsi per musicisti emergenti (nel 2004 è stato chiamato a far parte della Commissione Artistica dell’Accademia di Sanremo) e continua a progettare iniziative di contenuto musicale.

La sua sede di lavoro è Milano, la sua residenza è a Gussago.