VESCHETTI GIUSEPPE

Questa voce è solo un abbozzo.

VESCHETTI GIUSEPPE


Brescia

Liutaio

La sua passione per la liuteria è nata incidentalmente con l’iscrizione ad un corso gratuito e propedeutico di chitarra presso il Museo Musicale Bresciano. L’interesse, la curiosità e l’opportunità di fruire dell’archivio del Museo e dell’annessa Biblioteca hanno determinato lo stimolo a cimentarsi nella costruzione dello strumento. I consigli del prof. Cattaneo, la possibilità di avvalersi della consulenza di altri appassionati liutai frequentanti il Centro Culturale di via Trieste, hanno creato le premesse per ottenere uno strumento valido sia sotto il profilo estetico che, soprattutto, dell’acustica. Lo strumento provato da valenti esecutori ha palesato caratteristiche di sonorità veramente apprezzabili. I legni usati per questo esemplare di chitarra sono il mogano per il fondo e le fasce mentre per la tavola armonica è stato utilizzato l’abete della val di Fiemme. Manico in mogano, tastiera in ebano, catene e controfasce in abete. Chitarra modello “Garrone” compreso il particolare ponticello. Lunghezza totale dello strumento m/m 1005, diapason 650 m/m. Il Veschetti svolge attività di tecnico manutentore di impianti poligrafici.