SOCIETA' DEI CONCERTI

Questa voce è solo un abbozzo.

SOCIETA' DEI CONCERTI


Brescia

Costituita il 12 maggio 1868 come Società artistico-filantropica alla scopo di "promuovere l'arte ed il gusto della musica mediante concerti periodici e di dare sussidi agli artisti bisognosi, erogando a tal uopo i risparmi possibili su proventi sociali". Il primo comitato o Consiglio Reggente la Società era così composto: M.° Cav. Antonio Bazzini presidente, Gaetano Franchi e Faustino Gaza vice-presidenti, Costantino Quaranta, Giovanni Consolino, Giacinto Conti e Giordano Corbolani consiglieri, Pietro Cogi segretario e Carlo Baresani tesoriere. Il primo concerto (14 luglio 1868) venne realizzato in collaborazione con l'Istituto Venturi di cui il Bazzini reggeva la presidenza, con musiche di Beethoven e Rossini. Furono sedi dei concerti : la sala grande di Palazzo Bargnani, la Crocera di S. Luca, la Sala Apollo di Palazzo Martinengo, il Teatro Grande ed il suo Ridotto, il Teatro Guillaume, il Salone Pietro da Cemmo, il Teatro Odeon, il Franciscanum, ecc. Elevato il numero dei soci contribuenti: da 333 nel 1868 salirono a 600 nel 1869 sino a raggiungere il notevole numero di 710 nel 1946. Presidenti: M.° Antonio Bazzini (1868-1897), Carlo Baresani (1897-1913), Dott. Giorgio Tosana (1914-1928), Avv. Antonio Grassi (1929-1945), Avv. Giuseppe Manziana (1945-1954), Avv. Giulio Bruno Togni (1954-1960), Prof. Renzo Baldo (1960-1964), Dott. Francesco Gamba (1964-1966), Avv. Daniele Bonicelli Reggio (1966-1972), Ing. Flaviano Capretti (1972-1993), Dott. Elena Franchi (dal 1993, tuttora).