SAPONARO COSIMO "MIMMO"

Questa voce è solo un abbozzo.

SAPONARO COSIMO "MIMMO"


Bassista, chitarrista

Ha iniziato ad interessarsi degli strumenti a lui più consoni negli anni '50 in pieno periodo rock and roll. Il suo primo insegnante è stato Ennio Corbucci, ha poi proseguito con Sergio Prandelli un ulteriore perfezionamento. La svolta musicale si è avuta, tempo dopo, con un approfondimento tecnico musicale con il M° Cattaneo nei locali della scuola di viale Venezia. Nei primi anni '60 entra nel gruppo dei "Pipistrelli" ed inizia così le prime esibizioni in pubblico. Indi, come bassista entra nella formazione dei "Confidenziali" che però dovette abbandonare presto per il lungo servizio militare durato oltre 15 mesi. Il rientro nell'orchestra avviene nel 1964. Passato nel 1966 al professionismo fonda con Federico Gennari e Rolando Belli il trio degli "Apostoli" che l'anno dopo si trasforma in quartetto con l'inserimento di Alfredo Luzzardi (grande strumentista bresciano). Finalmente la grande svolta nel 1969 con la formazione che rimarrà mitica nel panorama musicale: "I Dalton" e l'inserimento di Lino Cornali e Angiolino Bergamini. Ormai questa formazione è lanciata non solo a livello locale e partecipa a programmi televisivi (Chissà chi lo sa, ecc.) ed al Cantagiro del '69. Il nostro "Mimmo" è richiesto da più parti e passa da una formazione all'altra, questa è la vita dell'orchestrale di quei tempi (I "Fred California" ed altri) sino a fermarsi, si fa per dire, sulle navi da crocera italiane, ma con equipaggio sovietico. Questa nuova attività che lo porta lungo tutto il Mediterraneo partendo da Venezia o da Genova, è stato il canto del cigno per quanto riguarda il professionismo. Indi riprende a suonare, ma in modo diverso, non più assillante, e con Giorgio Cordini e Camillo Pavia fonda l' "Allegra Compagnia", un'esperienza di grande soddisfazione in quanto il repertorio è formato da brani composti dal gruppo. Attualmente il "Mimmo Saponaro" la cui soddisfazione è quella di suonare oltre che per se stesso anche per il pubblico, collabora con vari gruppi, ma sempre per il piacere di esibirsi dal vivo.