MOTTERLE MASSIMILIANO

Questa voce è solo un abbozzo.

Verrà aggiornata appena possibile.


MOTTERLE MASSIMILIANO


Brescia

Pinista

Nato nel 1972 e diplomatosi nel 1994 nella classe del M.° Sergio Marengoni al Conservatorio "G. Verdi" di Milano con il massimo dei voti, la lode e la menzione, è risultato vincitore di 19 primi premi in Concorsi Nazionali ed Internazionali, tra cui il concorso "Umanitaria" di Milano , il concorso internazionale di Trani ed il concorso internazionale "G. Gandolfi" di Salsomaggiore; ha inoltre vinto il concorso di Treviso, di Taranto, di Forte dei Marmi e l'internazionale "M. Zanfi" di Parma (primo premio assoluto), ottenendo anche il premio speciale della giuria per la migliore esecuzione della sonata in Si minore di Liszt; nel 2001 ha vinto il 3° premio al prestigioso concorso internazionale "F. Liszt" di Budapest (1° Premio non assegnato). Ospite di importanti associazioni concertistiche, ha effettuato oltre 200 recital esibendosi, tra l'altro, al Teatro Comunale di Treviso, al Teatro Grande di Brescia, nella Sala Verdi di Milano e nella "Concert Hall" dell'Accademia Liszt di Budapest; nel 1994 è stato scelto per presentare il pianoforte di W. Horovitz nella sala Verdi di Milano; tra gli ultimi successi il recital tenuto al Teatro Donizetti di Bergamo per il Festival Pianistico Internazionale "A. B. Michelangeli", occasione nella quale la critica si è espressa in modo entusiastico. Ha tenuto concerti in Austria, Belgio, Francia, Svizzera, Ungheria e Stati Uniti; ha suonato con orchestre prestigiose quali la Hungarian Matav Synphony Orchestra e l'Orchestra Sinfonica della RAI, con direttori quali E. Mazzola, D. Callegari, P. Orizio e A. Ligeti, eseguendo, tra gli altri, il concerto n. 2 di Chopin, trasmesso in diretta dalla RAI.