MINELLI ISIDE

Questa voce è solo un abbozzo.

Verrà aggiornata appena possibile.


MINELLI ISIDE


Bornato

Cantante

Notizie sulla sua arte ci fanno sapere che si è diplomata in musica e canto al Conservatorio di Parma, avendo per insegnante Campogalliani; ha frequentato per due anni la Scuola di Perfezionamento in canto a Milano, diretta da Mario Cordone e Adelaide Saraceni. Nel 1956 vinse il primo premio al Concorso di Canto a Montichiari e debuttò al Teatro Grande di Brescia. La carriera della Minelli, una volta avviata alla ribalta, è stata rapida. Una reazione a catena di interpretazioni positive non affidate per certo al caso, ma nate da un lento e metodico studio sotto la Guida del campogalliani.. Basti dire che il suo repertorio si articola su trentacinque spartiti. I bresciani hanno avuto occasione di applaudirla al "Grande" in una delle prime parti della Fedora. In quell'occasione le fu accanto la Pagliughi, mentre a Piacenza affiancò Magda Oliviero. In seguito confermò le sue bellissime doti al "Bellini" di Catania, al "Sociale" di Como, al "Lirico" di Milano, città che la applaudì all' "Angelicum" nella Messa di Natale. Volitiva e ben impostata vocalmente, Iside Minelli ha ottenuto, recentemente, una significativa affermazione al Teatro "Puccini" di Udine, interpretando il personaggio della dolce Butterfly. Tre sere dopo la Minelli ebbe modo di far risaltare la duttilità della sua voce ed il suo canto armonioso dando vita, al "Sociale" di Portogruaro, al personaggio di Nedda ne "I Pagliacci" di Leoncavallo. Il repertorio del soprano concittadino è vasto e comprende opere di Puccini, di Verdi, di Mascagni, di Rossini, ecc. Ma in aggiunta alle sue interpretazioni operistiche, Iside Minelli partecipa a vari concerti, sempre con ottimo profitto.