MANDANICI MARCELLA

Questa voce è solo un abbozzo.

Verrà aggiornata appena possibile.


MANDANICI MARCELLA


Genova

Pianista, compositore

Ha studiato pianoforte, clavicembalo, musica antica e composizione presso il Conservatorio di Brescia, il Conservatorio "Giuseppe Verdi" di Milano e il Conservatorio "Sweelinck" di Amsterdam con Emilia Fadini, Giovanni Acciai, Tom Koopman, Paolo Arata, Irlando Danieli, Sandro Gorli e Umberto Rotondi, con il quale ha concluso gli studi nel 1986. Fin fal 1982 è stata allieva di Franco Donatoni ai corsi estivi dell'Accademia Chigiana di Siena e presso l'Accademia Nazionale di S. Cecilia di Roma dove si è diplomata nel 1988. Presente in importanti festival italiani ed europei di musica contemporanea con esecuzioni oltre che in Italia, in Francia, Germania, Austria, Giappone, Belgio, Romania e Israele, Marcella Mandanici è autrice molto apprezzata per la salda costituzione formale e per l'invenzione ludica sempre mutevole presente nei suoi lavori. Fra questi si annoverano "Steps" per pianoforte (1983) segnaalato in vari concorsi internazionali eseguito tra l'altro al Musikprotokoil dello Sterlischer Herbst di Graz (1986) e al Festival ISCM di Colonia (1987); "Il Signor Govoni Dorme" per soprano, clarinetto, tromba e contrabbasso (1988) scritto su testo di G. de Chirico; "Impulse" per due trombe, corno, trombone, organo e percussione (1989) commissionato dalla Società francese di Musica Contemporanea; il ciclo "Paths" per flauto, violino, chitarra e pianoforte (1986-1993) eseguito con successo in forma parziale in Italia ed all'estero; il lavoro teatrale per lo spettacolo "Ermengarda" con la regia di Nanni Garella (1995); "Concerto Open Air" (1996) e "Lettura dal Cantico dei Cantici" con la regia di Fabrizio Foccoli (1997). Anche dal suo impegno nel campo della promozione della nuova musica nasce nel 1986 a Brescia "Nuovi Spazi Sonori" Associazione Italiana per la musica contemporanea, di cui è stata direttore artistico fino al 1993. E' insegannte di Didattica della Musica presso il Conservatorio di Brescia.