GIOACCHINI BEPPE

Questa voce è solo un abbozzo.

GIOACCHINI BEPPE


Percussionista

Bresciano, ha intrapreso fin dai primi anni '80 un estensivo studio della percussione tradizionale etnica (latino-americana, africana ed orientale), sia attraverso percorsi personale che attraverso stiudi con Luis Agudo in Italia e con Roberto Vizcaino Guillot all'Avana (Cuba). Ha collaborato in ambito jazzistico con importanti personalità nazionale quali: Sandro Gibellini, Pietro Tonolo, Naco, Simone Guiducci, Roberto Gatto, Danilo Rea, Mauro Negri, Francesco Bearzatti, Guido Bombardieri, Oscar Del Barba, Marco Cocconi, ecc. In campo latino americano è stato percussionista in gruppi quali: "Raiz Latina" e "Asa Branca" e diverse altre formazioni di avriati stili musicali; attualmente fa parte dei gruppi "Waja Maja" ed "Indigo" e collabora con la cantante Anna Gotti. Nel campo della canzone d'autore ha collaborato con Massimo Bubola e con Laura Fedele, con la qiale si è esibito al premio Tenco di San Remo, e con il Cantautore camuno Alessandro Ducoli. Ha realizzato un CD in duo con il chitarrista Eugenio Catina. Attualmente è membro della "The Great Naco Orchestra", formazione ad ampio organico composta da alcuni dei migliori percussionisti, batteristi e jazzmen italiani e si è avvalsa nei suoi primi quattro anni di vita di ospiti prestigiosi quali: Billj Cobham, Elio e le Storie Tese e Teresa De Sio. In ambito classico new age fa parte del trio - quartetto del clarinettista Gianni Pirollo. Didatticamente è docente di percussioni presso l'Associazione Culturale "L' Altro Suono" di Brescia ed "Accademia di Musica Moderna" di Milano, ed ha collaborato con la rivista specializzata "Drum Club". E' autore con Massimiliano Zambelli del volume didattico: "Percussionista Autodidatta" (edizione Carisch) ed ancora, per lo stesso editore, ha curato l'edizione italiana del libro "Djembè" del francese Patrick Kersalè. Collabora con le coreografe Giulia Gussago e Marina Rossi in spettacoli di danza contemporanea, e con la compagnia "La Milla" di Londra (Laban Center).