CHIMINELLI GIANLUCA

Questa voce è solo un abbozzo.

CHIMINELLI GIANLUCA


Darfo Boario Terme

Organaro.

Originario della Val Camonica è un ottimo ed apprezzato costruttore e restauratore di organi proseguendo quell'attività che vide Brescia primeggiare nel '500 ad opera degli Antegnati. Tra gli strumenti di maggior interesse restaurati dal Chiminelli figura l'organo Bianchetti del Duomo di Breno, il Tonoli della Pieve di Rogno nel bergamasco, il Carlo Bossi della parrocchiale di Monte Marenzo nel lecchese ed altri.

Nel 2001 su commissione di Monsignor Maffeo Ducoli, brenese d'origine e Vescovo emerito di Feltre e Belluno e Don Tino Clementi, parroco di Breno ha costruito uno strumento ospitato nella seicentesca chiesa di Breno dedicata a San Maurizio. Questo organo, a trasmissione interamente meccanica ed il primo ad essere costruito in Valcamonica, è dotato di 26 registri reali e conta ben 1430 canne con cassa di m. 5,40 di altezza, a struttura autoportante interamente in noce massello. Ogni singolo elemento è stato curato dal Chiminelli con particolare cura, progettazione fonica compresa.