CAMPORI ANGELO FRANCO

Questa voce è solo un abbozzo.

CAMPORI ANGELO FRANCO


Brescia

Pianista e direttore d'orchestra.

Ha studiato pianoforte presso l'Istituto Pareggiato "Venturi" diplomandosi presso lo stesso Istituto ed al Conservatorio di Milano. Nel 1964 è titolare della cattedra di pianoforte principale al Conservatorio di Parma e della cattedra di Esercitazione Orchestrale dal 1971. Ha dato numerosi concerti in Italia ed all'estero, come solista o con complessi strumentali e concerti alla Radiotelevisione Italiana, fu invitato al IV ed al V Festival de la Musique di Engelberg; fece registrazioni per la Radio Monteceneri (Svizzera). Compi tournèe nel medio ed estremo Oriente, come solista e come collaboratore, partecipando a varie trasmissioni radio per il Ceylon, per la Radio Malaya, Radio Hong-Kong, per il New Zeeland Broadcasting Service, riprese televisive a Melbourne e concerti registrati a Formosa alla International House. Durante la tournèe in Oriente nel 1957 ha tenuto concerti nelle maggiori città delle seguenti nazioni: ndia, Isola di Cylon, Malesia, Australia, Nuova Zelanda, Isole Filippine, Cina Nazionalista, Macao, Hong-Kong. Nel 1961 ha ripetuto la tournèe in Oriente nelle stesse nazioni, come collaboratore pianistico del tenore Infantino e come solista, riportando nuovi vivissimi successi. Il Campori si è poi dedicato alla composizione sotto la guida di Franco Margola e fra le varie composizioni spicca uno Stabat Mater per coro misto ed organo che esguita a Parma ha ottenuto un vivo successo di pubblico e di critica. Dal 1977, alla morte di Gerelli, gli è stata affidata la direzione della Camerata di Cremona; con tale complesso ha dato molti concerti riscuotendo vivissimi successi per la sua chiara e profonda musicalità e sicuro gesto direttoriale, come si legge su varie recensioni del 1972. Pure in quest'anno il Campori dirigendo il "Gruppo Strumentale e Corale Pizzetti" di Parma ha ottenuto grandi successi a Parma e Modena, rivelandosi "un concertatore ed una guida di classe molto elevata, fornito di una capacità direttoriale, di una educazione, di una comunicativa e di un entusiasmo di natura eccezzionale". Negli ann 1975-76 il Campori ha diretto complessi prestigiosi quali: Orchestra S. Cecilia di Roma, Orchestra del Comunale di Bologna, Orchestra della Fenice di Venezia, Orchestra dei Pomeriggi di Milano, Orchestra della RTV Italiana, ecc. In tutti questi complessi ha messo in risalto la sua spiccatissima sensibilità interpretativa e un innato temperamento appassionato. Egli unisce alle sue naturali qualità, una solidissima preparazione ed uno scrupoloso spirito di ricerca che, scaturendo da un genuino interesse per la materia da sviluppare in orchestra, conferisce al suo discorso musicale sempre nuovi fremiti e sempre più largo respiro.