BORGHINO MIRKO

Questa voce è solo un abbozzo.

BORGHINO MIRKO


Desenzano del Garda

Liutaio.

Si è diplomato presso l’Istituto Tecnico per Geometri “N.Tartaglia” di Brescia. Dopo aver espletato il servizio militare si è iscritto alla Civica Scuola di Liuteria di Milano dove ha conseguito a pieni voti il diploma di “Liutaio Restauratore” specializzandosi nella costruzione e restauro negli strumenti a corde pizzicate sotto la guida dei Maestri Lorenzo Lippi, Tiziano Rizzi e Gabriele Negri. Si è diplomato presentando una ricostruzione da originale di una chitarra archtop Gibson L-5 appartenente a collezione privata e una tesi sulle chitarre jazz Gibson, curata dal M. Lorenzo Girodo. Ha partecipato alla ricostruzione del liutino di avorio conservato al Museo del Castello Sforzesco di Milano. Ha realizzato il restauro di due chitarre di inizio secolo, appartenenti a collezioni private fra cui quella del Museo Musicale Bresciano. Ha collaborato col M. Tiziano Rizzi al restauro di strumenti storici appartenenti a collezioni pubbliche e private tra i quali: una chitarra attribuita a Carlo Guadagnini, una mandola della seconda metà del ‘600 e due tiorbe della prima metà del ‘600 e dei primi anni del ‘700. Ha realizzato e contribuito alla realizzazione di alcuni rilievi di strumenti moderni e storici come chitarre acustiche, jazz e due liuti rispettivamente della seconda metà del ‘500 e della metà del ‘600. Ha frequentato inoltre i corsi liberi per la riparazione e manutenzione dell’archetto tenuto dal M. Pietro Cavalazzi, per la costruzione della chitarra elettrica tenuto dal M. Enrico Allorto, per la costruzione della chitarra classica tenuto dal M. Aldo Illotta e per la costruzione della chitarra jazz tenuto dal M. John Monteleone. Ha partecipato come relatore ad alcune importanti manifestazioni quali “I modi ed i nodi del restauro” a Pieve di Cento il 19.09.98, “To sting” a Milano il 26.03.99 e l’edizione di “Perugia Classico” svoltasi nel settembre 1999.