ZADEI Giovanni Battista

ZADEI Giovanni Battista

(Padenghe, 1 gennaio 1805 - Brescia, 19 giugno 1881). Di Filippo e di Ippolita Amistani. Diplomatosi in farmacia a Padova nel 1830, approvato farmacista il 28 ottobre 1831, si trasferì a Brescia dove si segnalò per spirito religioso e carità. Fu confratello della Congrega apostolica. Dal luglio 1842 fu chiamato come direttore temporaneo presso la farmacia Ragazzoni che aveva sede nell'attuale via Cesare Beccaria, di fronte al palazzo del Broletto. Nel 1856 acquistò dagli eredi di Giovanni Civardi la spezieria detta "delle Due rose" nella contrada S. Ambrogio, oggi scomparsa, e avviò una farmacia che ancora oggi esiste (v. Zadei, farmacia). La sua farmacia fu convegno di patrioti. Ne continuarono l'attività il figlio Filippo, avuto dalla moglie Rachele Ferrari, e poi il nipote Guido (v.). Lasciò una "Cronaca dei fatti occorsi a Brescia nel 1848-49 scritta dal farmacista G. B. Zadei nel suo registro giornaliero". Manoscritto esistente nel Museo del Risorgimento di Brescia, ma ora non più ritrovato.