WILDT Adolfo

WILDT Adolfo

(Milano, 1868-1931). Considerato uno dei più geniali scultori del primo Novecento, è autore di opere monumentali e funerarie. Venne coinvolto nell'arredo di piazza Vittoria a Brescia (1929-1932). Gli fu affidato, assieme ad Antonio Maraini, l'apparato decorativo del palazzo delle Poste concentrato in tre grandi pannelli, sopra le porte centrali, nei quali doveva comparire anche un'"Annunciazione"; ma lo scultore morì prima di creare l'opera.