VAL del Sant

Versione del 11 apr 2021 alle 16:09 di Pgibe (Discussione | contributi) (una versione importata: Import volume XX)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

VAL del Sant

Torrente burrascoso che nasce sulla vetta del Padrio e scende ad angolo retto con il vertice alla Scala delle Belle, costretto a seguire lo strano corso dall'intervento miracoloso di S. Martino, invocato dalla gente di Galleno di Corteno durante un'alluvione che minacciava di distruggere il paese. Durante i temporali s'ingrossa a dismisura e scende a valle portando con sé gran quantità di argilla che fa diventare color caffè latte anche l'Ogliolo dove si getta. Tale torrente, dapprima andava a sboccare nel torrentello di L'Aprica a ponente della Scala dei Tonti; di lui si scorge ancora il letto. Poi, un bel giorno, si aprì un letto nuovo più comodo, a levante: è l'attuale corso del torrente.