VALBONA (2)

VALBONA (in dial. Valbuna)

Località (Madonna di Valbona) in territorio di Isorella a NO del paese sulla strada per San Nazaro-Leno. "Vallis bonae" ricorre nei documenti del monastero di Leno e in un documento del 1417. Vi sorge, su una seriola, una santella detta Madonna della Valbona nella quale è raffigurata la B.V. del Rosario con il Bambino e, ai piedi, S. Domenico, circondata dalla più viva devozione anche per i miracoli che le sono stati attribuiti. Esternamente vi è dipinto S. Luigi Gonzaga. Fin dal sec. XVII il Comune di Isorella, per evitare incidenti alle vetture che finivano fuori carreggiata per la brusca svolta della strada, fece fare una nicchia con due buche nelle quali, durante le notti più nere, potessero ardere due lucerne ad olio per segnalazione. Altri attribuiscono la costruzione della santella agli abitanti della contrada Albona per avere un piccolo tempio lontano dai contagi. Fu rinnovata nel 1768 e nel 1870 venne aggiunto un piccolo pronao; nel 1895 la santella venne restaurata e l'immagine fu ridipinta da un certo Franzoni di Gottolengo. La santella venne di nuovo restaurata nel 1981.