VAGLIA Federico

VAGLIA Federico

(Idro, 11 dicembre 1902 - Desenzano del Garda, 17 aprile 1982). Di Antonio e di Angela Pizzoni. Pittore decoratore. Decorò l'Albergo Milano alla Pieve di Idro, in puro novecento, ove ogni locale assume toni e soggetti diversi, e prende il nome dal colore dominante: camera verde, rossa, gialla, azzurra. Ai motivi decorativi si alternano panorami e figure: sul bar il panorama stilizzato e romantico insieme del lago di Idro; nel salotto, con un pannello decorativo delle pareti, una pioggia di colori in carattere esotico. Fu coadiuvato nell'arredamento di tutto il mobilio dal fratello Mario, che ne ha interpretato il gusto e lo stile. L'albergo fu definito «una gemma trasportata dalle Dolomiti sul lago d'Idro». Dopo la pluridecennale esperienza nel campo decorativo entrò nel mondo della pittura distinguendosi in provincia ed oltre i confini. La sua attrazione verso l'arte pittorica gli consentì di raggiungere, in breve, traguardi di rilievo, come dimostrano i numerosi concorsi, anche internazionali, in cui venne premiato.


Come ha scritto R. Lonati: «Dopo i primi saggi di vario stile, raggiunse la piena maturità artistica in una caratteristica espressione di figurativo-moderno... in pura geometrizzazione formale e preziosità cromatiche con una maniera corposa e larga di trattare la materia, nella caratteristica della pittura murale. Di tendenza figurativa con riferimento all'impressionismo, la sua arte è viva e antica, con il pregio di saper comunicare la verità degli avvenimenti del nostro tempo con estrema chiarezza, con colori caldi e teneri e con pulizia cromatica. Nei paesaggi di Federico Vaglia la luce, trattata con sensibile morbidezza, si unisce a dense e brevi pennellate di colore, dove la natura si ispessisce e solidifica in calde tonalità autunnali, mentre disimpegna la sua vena figurativa con la larghezza di significati da renderla stupefacente e insolita». Fra i premi a cui Vaglia ha partecipato si ricordano quelli in Napoli (1974-75), Brindisi (1974), Milano (1975), Cernusco (1975) dove al Concorso "Claudio Guidali" meritò la medaglia d'oro dell'Ente provinciale per il Turismo di Milano.