UDESCHINI Luigi

UDESCHINI Luigi

Sec. XIX. Flebotomo molto conosciuto. Ha lo studio in Strada Larga accanto all'abitazione, e si fa pubblicità nella "Minerva Bresciana" del 1842, come «chirurgo minore, maestro di Ostetricia, imbalsamatore d'ogni specie di animali quadrupedi, volatili, pesci, rettili, insetti, ecc.», informando inoltre che «tiene anche una quantità di uccelli forestieri e campane di cristallo piene di piante e frutti di ogni specie ad uso galanteria». Fu anche cacciatore appassionato. Nel 1846 presentava alla Esposizione dell'Ateneo di Brescia una civetta imbalsamata "a susta" per uso uccellanda.