SONCINI Valerio

Versione del 25 apr 2020 alle 10:08 di Pgibe (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

SONCINI Valerio

(n. 1494 c.). Appartenente alla famiglia Soncini Cestini. Nell'estimo del 1534 risulta abitante in Longhena e proprietario di 18 piò. Fu protagonista di agguati, di atti di violenza e di rivalità tipici del suo secolo; nel 1538 venne catturato da Fiorino Fisogni nel castello di Longhena e poi rilasciato; nel 1545 venne bandito con tutti i suoi compagni di scorribande "da terre et logi de la Signoria cum tagli adosso di lire 1000" per aver annegato il mugnaio di Longhena (vedasi Diario di Bartolomeo Palazzi).