PROGETTO Homerus: differenze tra le versioni

[versione verificata][versione verificata]
Riga 1: Riga 1:
 
'''PROGETTO Homerus'''
 
'''PROGETTO Homerus'''
  
Progetto nato nel 1995 da un'idea del cav.Alessandro Gaoso, due volte campione mondiale di vela, si è realizzato nel 1996 con la fondazione dell'Associazione Homerus Onlus, un circolo velico con scuola vela e base nautica a Bogliaco, e sede a Vobarno. L'Associazione è supportata dalla FISD (Federazione Italiana Sport Disabili) e dalla FIV (Federazione Italiana Vela).
+
Progetto nato nel 1995 da un'idea del cav. Alessandro Gaoso, due volte campione mondiale di vela, si è realizzato nel 1996 con la fondazione dell'Associazione Homerus Onlus, un circolo velico con scuola vela e base nautica a Bogliaco, e sede a Vobarno. L'Associazione è supportata dalla FISD (Federazione Italiana Sport Disabili) e dalla FIV (Federazione Italiana Vela).
 
Il progetto Homerus insegna ai ciechi a navigare in assoluta autonomia, dispone di un proprio porto,a Bogliaco, di una lancia del cantiere Patucelli, di gommoni di supporto, di quattro imbarcazioni "Meteor", dotate di vele riconoscibili da lontano, marrone antico in alto e bianco in basso, affinchè negli incroci con altre imbarcazioni a vela venga loro concessa la precedenza. In regata gli incroci fra non vedenti sono regolati da uno strumento acustico posto a prua dell'imbarcazione. Per la navigazione è usato ATNA, uno strumento di navigazione satellitare parlante,rilevatore della posizione e della presenza  di ostacoli.  
 
Il progetto Homerus insegna ai ciechi a navigare in assoluta autonomia, dispone di un proprio porto,a Bogliaco, di una lancia del cantiere Patucelli, di gommoni di supporto, di quattro imbarcazioni "Meteor", dotate di vele riconoscibili da lontano, marrone antico in alto e bianco in basso, affinchè negli incroci con altre imbarcazioni a vela venga loro concessa la precedenza. In regata gli incroci fra non vedenti sono regolati da uno strumento acustico posto a prua dell'imbarcazione. Per la navigazione è usato ATNA, uno strumento di navigazione satellitare parlante,rilevatore della posizione e della presenza  di ostacoli.  
 
Oltre alla scuola di vela,che prevede corsi base e di livello avanzato due volte l'anno, l'Associazione Homerus organizza molteplici iniziative e, ogni anno, un campionato mondiale di vela autonoma per ciechi. Le norme di navigazione in regata proposte da Homerus sono poi state adottate in tutto il mondo.
 
Oltre alla scuola di vela,che prevede corsi base e di livello avanzato due volte l'anno, l'Associazione Homerus organizza molteplici iniziative e, ogni anno, un campionato mondiale di vela autonoma per ciechi. Le norme di navigazione in regata proposte da Homerus sono poi state adottate in tutto il mondo.

Versione delle 03:30, 4 giu 2020

PROGETTO Homerus

Progetto nato nel 1995 da un'idea del cav. Alessandro Gaoso, due volte campione mondiale di vela, si è realizzato nel 1996 con la fondazione dell'Associazione Homerus Onlus, un circolo velico con scuola vela e base nautica a Bogliaco, e sede a Vobarno. L'Associazione è supportata dalla FISD (Federazione Italiana Sport Disabili) e dalla FIV (Federazione Italiana Vela). Il progetto Homerus insegna ai ciechi a navigare in assoluta autonomia, dispone di un proprio porto,a Bogliaco, di una lancia del cantiere Patucelli, di gommoni di supporto, di quattro imbarcazioni "Meteor", dotate di vele riconoscibili da lontano, marrone antico in alto e bianco in basso, affinchè negli incroci con altre imbarcazioni a vela venga loro concessa la precedenza. In regata gli incroci fra non vedenti sono regolati da uno strumento acustico posto a prua dell'imbarcazione. Per la navigazione è usato ATNA, uno strumento di navigazione satellitare parlante,rilevatore della posizione e della presenza di ostacoli. Oltre alla scuola di vela,che prevede corsi base e di livello avanzato due volte l'anno, l'Associazione Homerus organizza molteplici iniziative e, ogni anno, un campionato mondiale di vela autonoma per ciechi. Le norme di navigazione in regata proposte da Homerus sono poi state adottate in tutto il mondo. L'iniziativa è valsa a Sandro Gaoso il cavalierato dell'Ordine "Al Merito della Repubblica Italiana", il premio "Motta" per la disponibilità verso gli altri e molti altri riconoscimenti.