PAREA Tomadini Adriana

Versione del 17 feb 2019 alle 20:48 di Pgibe (Discussione | contributi) (una versione importata: Import Volume XII)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

PAREA Tomadini Adriana

( Brescia, 17 luglio 1893 - ? ). Di Giuseppe e di Palmira Salorio, nata Tomadini, sposò il 27 luglio 1915 a Buenos Aires Orazio Parea e si chiamò in arte Parea Adriana. Sarta e pittrice di fiori e di nature morte fu presente a mostre come quella d'arte in Castello del maggio 1923, alla Bottega d'arte del dicembre 1925, alla I Triennale del maggio 1926, fino alla mostra delle pittrici bresciane del luglio 1934. Venne definita da Nino Vicari, pittrice d'istinto di ingegno pronto e versatile in grado di dare un'impronta di schietta virilità difficilmente riscontrabile in una donna.