ORIO Alessandro

Versione del 17 feb 2019 alle 20:41 di Pgibe (Discussione | contributi) (una versione importata: Import Volume XI)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

ORIO Alessandro

Sec. XIX. Di Pietro. Di ricca famiglia comasca nella seconda metà dell'800 acquistò dagli eredi del patriota Pietro Emili (1789-1864), ultimo discendente dei feudatari di Montirone e di Acqualunga ecc., il castello-torre di Montirone, sito sopra una piccola elevatura del terreno sulla strada per Borgosatollo e la via "regale" che dal bivio delle Chiaviche porta a Ghedi. L'Orio lo fece restaurare nel 1890 dall'architetto Antonio Tagliaferri. Con il figlio Carlo creò un'azienda agricola modello. Fu consigliere d'amministrazione del Consorzio Agrario Cooperativo di Bagnolo Mella. Nel 1876 fu consigliere del Credito Agrario di Brescia.