ORDINE dei Chimici

ORDINE dei Chimici

Fu istituito con R.D.L. 24 gennaio 1924 n. 103. La prima norma specifica riguardante i chimici è il R.D. 1 marzo 1928 n. 842: "Regolamento per l'esercizio della professione di chimico". Con legge 25 aprile 1938 n. 897 veniva tra l'altro sancita l'obbligatorietà dell'iscrizione all'albo per esercitare la professione e col D.L. 23 novembre 1944 n. 382 venivano emanate ulteriori norme sul consiglio dell'ordine. Fino al 1946 i chimici bresciani furono iscritti nell'albo dei chimici della Lombardia. L'Ordine fu soppresso durante il fascismo e diventò Sindacato interprovinciale fascista dei professionisti chimici con sede in Milano. La sezione di Brescia aveva come fiduciario provinciale il dr. Vincenzo Bettoni e contava, nel 1937, 12 iscritti tra città e provincia. Il 23 marzo 1946 viene costituito a Brescia l'Ordine provinciale con 9 iscritti; ne è presidente il dr. Vincenzo Bettoni che rimane in carica fino al 1955; dal 1955 fino alla morte (1958) è presidente il conte dr. Alessandro Masetti Zannini; dal 1958 al 1965 il dr. Marcello Piccioni; dal 1965 al 1975 il dr. Mario Lambri; dal 1975 al 1979 il dr. Luciano Mosca; dal 1979 è presidente la dr. Sandra Regazzoli, attualmente (1994) unica donna in Italia a ricoprire tale carica. Il primo albo dei chimici bresciani viene stampato nel 1960: 36 gli iscritti; nel 1972 sono 78; nel 1981, 88; nel 1992, 108 di cui 10 donne. Condizioni per l'iscrizione all'albo sono la laurea in chimica ed il superamento dell'esame di stato per l'abilitazione all'esercizio della professione. Tra gli iscritti vi sono dipendenti di enti pubblici, dipendenti privati, liberi professionisti, insegnanti, imprenditori. La prima sede dell'ordine provinciale fu molto probabilmente la farmacia Bettoni in via Trieste; quindi presso l'Associazione professionisti (divenuta poi Unione professionisti) in via Grazie, 6; dal 1958 (?) al 1965 presso il Laboratorio di igiene e profilassi, in p.za Tebaldo Brusato, 20; dal 1966 presso l'Istituto Zooprofilattico, in via Cremona, 282; dal 1980 presso l'Unione professionisti bresciani, in via Marsala 17, nel palazzo Bettoni-Cazzago. L'Ordine di Brescia, oltre all'albo, stampa solo notiziari in forma di circolare.