OPERA Pia del Baliatico e Sala di Custodia

OPERA Pia del Baliatico e Sala di Custodia

In seguito alla soppressione, deliberata dal Consiglio Provinciale il 30 dicembre 1868, il 28 dicembre 1869 e l'11 aprile 1870, della Ruota degli esposti la Deputazione avviò trattative con la Congregazione, l'Ospedale, la Congrega Apostolica, il Municipio e gli Orfanotrofi per la fondazione dell'Opera Pia Baliatico. Il regolamento venne approvato dall'apposita Commissione il 21 aprile 1872 allo scopo di: soccorrere le madri povere che allattano la prole, foss'anche artificialmente, quando questa non è suscettibile di allattamento naturale; provvedere di nutrice i bambini poveri, le cui madri non sono atte ad allattare. L'Opera formò un solo Ente morale unitamente alla Sala di custodia dei bambini sorta nel 1878 e approvata con R.D. del 26 giugno 1881, per il ricovero diurno di bambini di madri povere. Venne amministrata dalla Congrega Apostolica, affidata alle Suore Poverelle e sostenuta da un Comitato di signore visitatrici. Ne furono presidenti: avv. Simone Orefici, cav. Angelo Passerini, dott. Augusto Materzanini. (v. Baliatico).