ODETTE de Foix

Versione del 1 ott 2018 alle 08:49 di Pgibe (Discussione | contributi) (una versione importata: Import volume 10)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

ODETTE de Foix

Sec. XV-XVI. Visconte di Lautrech nel febbraio 1516 assumeva la direzione suprema dell'esercito francese-veneto. Sprezzante, autoritario, si impose subito a tutti e, contro le vedute del provveditore veneto Gritti, alla calata dell'imperatore Massimiliano attestava le sue truppe sulla linea dell'Oglio a Pontevico; nel maggio 1516 si spingeva sotto le mura di Brescia costringendo le truppe ispano-tedesche alla resa e consegnando poi la città al Gritti lasciandola il 7 giugno 1516. Nel 1521 fu alla difesa di Milano, non interessandosi del passaggio dei Lanzichenecchi nel Bresciano. Di nuovo in Italia nel 1527 e nel 1528 guidò una spedizione contro il Napoletano e fu sconfitto.