ODASIO o ODAZIO

ODASIO o ODAZIO

Famiglia originaria di Martinengo (Bergamo) un ramo della quale, ora estinto, si stabilì in Brescia al principio del secolo XV ed entrò nel Consiglio cittadino prima della «serrata» del 1488. Fu una famiglia, come ha scritto Fausto Lechi, che non fece mai parlare molto di sé e visse senza infamia e senza lode fino al sec. XVIII, quando si estinse con Ottaviano qd. Alberto. Tradizionalmente la famiglia ebbe suoi personaggi nel Capitolo della Cattedrale, tanto da essere considerato quasi un feudo familiare. Un altro ramo si fissò invece in Padova e fu investito nel 1523, della contea di Caste d'Isola Fusara, con diploma del duca Guidobaldo d'Urbino. Da questo ramo discendono gli attuali rappresentanti del casato, passati nel secolo XVII a Milano. Stemma: «Troncato d'azzurro e d'argento: nel primo a un leone rampante, d'argento; nel secondo alla fiamma di rosso uscente dalla punta dello scudo e sormontata da un anello d'oro, con diamante, volto in basso».