NOVA Angelo

Versione del 1 ott 2018 alle 08:47 di Pgibe (Discussione | contributi) (una versione importata: Import volume 10)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

NOVA Angelo

(Brescia, 16 ottobre 1847 - Saiano, 5 luglio 1905). Di Antonio e di Maria Banfi. Volontario garibaldino nel 1866, fu poi repubblicano, amico di Aurelio Saffi e di altri esponenti della sinistra italiana, passando poi ad un radicalismo legalitario e temperato. Fu avvocato di grande rinomanza e membro del Consiglio di disciplina dei procuratori. Consigliere comunale di Brescia per molti anni, nel 1877 fu assessore all'Igiene. Attivissimo si occupò soprattutto del rifornimento idrico della città su cui lasciò un'ampia memoria. Nel 1897 fu candidato del partito repubblicano alle elezioni politiche ottenendo parecchi voti. Fu poi di nuovo candidato alle elezioni dell'agosto 1901. Nel 1902 entrò anche in Consiglio Provinciale per il 2° Mandamento e vi prese più volte la parola per la ferrovia Rezzato-Vestone-Caffaro, e per la Iseo-Breno-Edolo. Fu a lungo presidente della Società del Tiro a Segno e membro di molte associazioni, nelle Opere pie. Si adoperò inoltre alla fondazione del Dispensario antitubercolare di Brescia, realizzato solo nel 1908. Fu inoltre presidente della Società dei Reduci delle Patrie Battaglie.