NASSINO Pandolfo

Versione del 1 ott 2018 alle 08:42 di Pgibe (Discussione | contributi) (una versione importata: Import volume 10)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

NASSINO Pandolfo

Sec. XV-XVI. Di Antonio. Prese il nome da Pandolfo Malatesta, signore di Brescia che l'aveva tenuto a battesimo. Fu cancelliere di Brescia nel 1462, confermato nel 1469. Il Consiglio generale di Brescia stabilì in quell'anno il compenso per le lettere d'ufficio che venne fissato in rapporto all'importanza del destinatario. Nel 1492 fu uno dei cinque membri del Comitato esecutivo della città di Brescia contro le mene dei nobili della Cittadella, i quali tentavano di far restituire ai soli rettori veneti la facoltà di assegnare cariche e uffici, sottraendone la nomina al Consiglio Generale.