NASSINO Lodovico

NASSINO Lodovico

Sec. XV- XVI. Ghibellino e filofrancese, nel 1509 si schierò dalla parte di Luigi XII e ne ebbe favori. Il re infatti lo prese come sovrintendente a capo delle entrate straordinarie di tutte le camere regie al di qua delle Alpi, cioè suo intendente generale. La sua casa fu saccheggiata nel febbraio 1512 dopo la riconquista veneziana di Brescia. Fu ammazzato a Milano nel luglio dello stesso anno o da cittadini milanesi o da qualche bresciano vittima della sua prepotenza.