MUTUALITÀ Scolastica «G.C. Abba»

MUTUALITÀ Scolastica «G.C. Abba»

Associazione di mutuo sussidio e assistenza fra gli alunni delle scuole elementari, ebbe come scopo di «infondere in loro il sentimento della previdenza e del risparmio». Fondata a Parigi nel 1881 da Gian Cirillo Cave, sotto un profilo eminentemente economico come una specie di pensione per la vecchiaia, alla quale si aggiunse poi, come sussidio, quella in caso di malattia. Diffusasi poi in Belgio e in Germania, nel 1904 venne introdotta in Italia, ad Ancona, per opera del provveditore prof. Stoppoloni. Raggiunse poi Cremona, Cesena, Torino, Piacenza dove pose la sua sede nazionale. Negli ultimi mesi del 1908 venne realizzata anche a Brescia da alcuni maestri del capoluogo intitolandone la sezione a Giuseppe Cesare Abba. Redatto lo statuto ed eletto il comitato esecutivo si estese alla provincia. Eletto poi il consiglio generale ne furono primo presidente Paolo Cuzzetti e primo segretario generale Vittorio Collina. Fissate meglio le sue finalità si prefisse: «a) sussidiare lo scolaretto ammalato non tanto con un assegno giornaliero, quanto moralmente nelle ore grigie del dolore; b) affrettare l'inscrizione dei fanciulli ai ruoli speciali della Cassa Nazionale di Previdenza per la invalidità e vecchiaia degli operai, facendo fruire subito ai mutualisti i vantaggi dell'inscrizione, rappresentati sopra tutto dal contributo spontaneo del Governo per ogni iscritto ad ogni anno; c) iscrivere spontaneamente e direttamente anche quei fanciulli, la cui famiglia trascurasse di esprimere il suo desiderio in argomento». Tenne feste, pesche, riunioni, congressi, convegni di maestri. Particolarmente solenni le inaugurazioni. Organizzò cure marine. Nel 1911 esistevano nel Bresciano 27 sezioni. Nel 1922 vi esistevano 43 sezioni fra le quali quelle di Bagolino, Bedizzole, Caino, Desenzano, Nozza, Orzivecchi, S. Felice di Scovolo, Siviano, Tremosine, Trenzano, Virle Treponti, Vestone, Concesio, Barbariga, Vallio, Portese. La Federazione camuna raggruppava 29 sezioni; la sola Federazione Rovatese contava 29 sezioni. La Mutualità Scolastica C. Abba otteneva il riconoscimento di ente morale con R.D. 9 luglio 1922. Una legge del 3 gennaio 1929 istituiva l'Ente Nazionale della Mutualità Scolastica. Nel 1926 pubblicò un suo mensile «Pasqualino» poi «Pasqualino Balilla». Nel 1927 promosse una propria colonia marina permanente intitolata ad Antonio Turati, padre del gerarca Augusto, inaugurata a Pietra Ligure nel giugno 1928.