MUSEO dell'Astrattismo

MUSEO dell'Astrattismo

Organizzato da Guglielmo Achille Cavellini nella sua casa, nel secondo dopoguerra, con opere di Adamo Basaldella, Bazoine, Birolli (il più rappresentato con 70 opere), Cagli, Cassinari, Corpora, Dominguez, Echaurren, Estéve, Gischia, Guttuso, Hartung, Lapicque, Le Moal, Manessier, Moreni, Morlotti, Pignon, Santomaso, Singier, Soldati, Tal Coat, Turcato, Vedova, Viani, Winter.