MUSEO Ornitologico di Cologne

MUSEO Ornitologico di Cologne

Allestito dal comm. Giuseppe Gnecchi-Ruscone nella sua villa di Cologne, raccoglieva, oltre a fossili e minerali, esemplari di moltissime specie di uccelli. Lo stesso Gnecchi-Ruscone illustrò la sua raccolta di uccelli dell'ex Africa orientale in quattro volumi pubblicati insieme ad Edgardo Moltori, direttore del Museo di storia naturale di Milano il cui primo volume, illustrato da 38 tavole a colori di Giovanni Gallelli, uscì in ricca veste editoriale coi tipi del Fusi di Pavia nel 1940. Nel 1942 vide la luce il secondo volume e nel 1944 il terzo, tutti con 38 tavole dello stesso pittore. Difficoltà di ogni genere ostacolarono l'uscita del quarto volume che completerà l'illustrazione dei 1100 uccelli (fra specie e sottospecie) residenti o di passo in quella parte dell'Africa. Alla morte del comm. Gnecchi-Ruscone, il museo passò con la ricca biblioteca alle raccolte del Museo di Storia Naturale di Brescia.