MULI e bardotti

MULI e bardotti

Non furono mai numerosi nel Bresciano, sia della razza di Martina Franca che di quella di Pantelleria. La loro presenza andò ancor più diminuendo con la I guerra mondiale. Andò invece crescendo negli anni Venti in sostituzione degli asini. Da 3.326 nel 1918, infatti, erano saliti a 5.059 nel 1925.