MOSCATELLI Ciro

MOSCATELLI Ciro

(Brescia, 12 aprile 1905 - 25 febbraio 1963). Di Vincenzo, proveniente da Trani. Operaio a 14 anni alla Tempini (poi SMI), dal 1922 al 1935 alla Breda e poi di nuovo alla Tempini, fino alla pensione come fresatore. Nei primi mesi del 1919 si iscrisse alla Federazione giovanile socialista, passando nel 1921 al P.C.I. Fu organizzatore sindacale e di partito e attivo propagandista. Incarcerato, per attività clandestina, il 22 luglio 1939 il 17 agosto venne condannato a due anni di vigilanza speciale. Arrestato e incarcerato di nuovo il 27 luglio 1943 sotto il governo di Badoglio, il 7 settembre seguente venne scarcerato, con un anno di condono concessogli dal Tribunale militare di Verona. Attivo nella Resistenza e nell'organizzazione degli scioperi, venne di nuovo incarcerato dal 20 aprile al 25 maggio 1944. Fu membro del C.L.N. della ex Tempini e poi assessore comunale nella prima amministrazione comunale del 1945, rieletto il 31 marzo 1946. Partecipò all'attività della federazione comunista bresciana come membro della commissione di controllo, segretario organizzativo della cellula «Tempini», segretario politico della sezione «7 giugno». Fu inoltre membro della commissione interna della Tempini. Morì travolto da un'automobile.