MORINA, val

MORINA, val

Vallecola a NE di Pescarzo di Breno con grotte abbondanti di colaticci e stalattiti. Per decenni vi funzionò il bersaglio del Tiro a segno di Breno. Soprattutto interessante la Boccola, grotta che si apre a 500 m s.l.m. sopra 60 m l'ultima trincea dell'ex Bersaglio. Si interna obliquamente nella roccia, fra strati verticali con andamento pianeggiante, con un modesto cunicolo che supera di rado il metro d'altezza. A circa tre quarti di percorso si biforca in due rami che si riuniscono subito dopo per dare adito ad una cavernetta finale, senza concrezioni e con un accenno di cupola. Lo sviluppo totale è di 23 metri. Nell'ultima cameretta si trovò una discreta fauna di aracnidi, triconiscidi e collemboli.