MAZZOTTI Bertolino

MAZZOTTI Bertolino

(Cologne, 29 aprile 1738 - 4 agosto 1806). Di antica famiglia colognese di proprietari terrieri, esercitò il notariato in Cologne dal 1763 alla morte e fu cancelliere delle Scuole del SS. Sacramento e del Rosario, dalle quali si dimise per contrasti circa il governo delle scuole stesse. Sull'esempio del parroco don Gelmi, e incoraggiato dall'amico colognese don Carlo Doneda (1701-1781), primo bibliotecario del card. Querini, raccolse con cura le notizie storiche di interesse locale, favorito anche dalla possibilità di consultare gli archivi comunale, parrocchiale e delle Scuole. Nostalgico del governo della Serenissima accettò lo stesso, per il bene della popolazione sotto il governo giacobino, di fungere da "agente municipale" (cioè sindaco). Il parroco del tempo alla sua morte annotò nel registro dei morti. «Il signor Bartolomeo Mazzotti, fu una personalità di questa comunità di grandissimo merito per aver tramandato i documenti riguardanti la vita pubblica sia civile che religiosa, ordinando e aumentandone il patrimonio storico non senza fatica e spese. Fu un vero padre della Patria...». Di rilievo sono soprattutto i manoscritti seguenti: "Atti riguardanti la Fusia", "Annali della nostra famiglia", "Stato d'anima", "Registri della Scuola del S.S. Sacramento e del Rosario", "Catastici del 1770 e 1787".