MATTEO da Correggio

MATTEO da Correggio

Sec.XIII. Nobile di Parma. Il 22 dicembre 1219 veniva inviato da Bonifacio prevosto di S. Salvatore e da Girardo prete della chiesa di S. Andrea, a nome dei consoli Ranzoni de Porta, Lanfranco Sala, Giacomo da Montichiari e dal podestà Raimondo de Capitaneis, ad assumere immediatamente la podesteria di Brescia. Ma appena giunto a Brescia, durante la cerimonia di investitura, venne contestato da una forte fazione capitanata da Oberto Gambara e dalla Consorteria militare e riuscì a malapena a sottrarsi all'ira degli avversari. Il da Correggio pretese salario e danni, e dopo corsi e ricorsi ottenne un compromesso.