MATTEI Alessandro

MATTEI Alessandro

(Roma, 20 febbraio 1744 - 20 aprile 1820). Prelato pio, colto e zelante a 33 anni venne da Pio VI nominato arcivescovo di Ferrara e due anni dopo cardinale "in pectore". Nel 1796 dopo che si erano ritirate da Ferrara le truppe francesi, al ritorno di queste ultime, l'arcivescovo, reo di aver obbedito agli ordini del Papa, venne convocato da Napoleone a Brescia per discolparsi. Irritato dal suo atteggiamento dignitoso, anzi fiero Napoleone lo tenne in confino per quaranta giorni nel Monastero di S. Faustino. L'intervento del Papa, del Senato veneto e del Comune di Ferrara, portarono alla liberazione del cardinale e al suo ritorno a Ferrara. Più tardi fu protettore della Compagnia dei Bresciani a Roma, e morì decano del S. Collegio.