MASSIMO da Valcamonica

MASSIMO da Valcamonica

(Sonico.... - 1738 c.). Della famiglia Antonioli. Pio e virtuoso fin dalla fanciullezza, a vent'anni, mentre era studente all'Università di Padova, sentì la vocazione alla vita religiosa ed entrò nel Convento dei Padri Riformati di S. Bonaventura di quella città. Si distinse subito per intelligenza e fedeltà alla regola. Fu lettore di S. Teologia. Nel 1684 era Guardiano del Monastero di S. Bonaventura e nel capitolo di Venezia del 1686 venne eletto Ministro Provinciale. Nel 1688 partecipò al Capitolo generale di Roma. Nel settembre 1709 partì con 24 confratelli per le Missioni del Peloponneso e della Morea e per molti anni vi svolse intensa attività missionaria. Tornato nel Veneto fu Guardiano del convento di S. Francesco del Deserto. Vi morì dopo il 1738. Di lui abbiamo a stampa: "Memorie del ven.p. Fr. Zaccaria da Valcamonica Min. Oss. Riformato" (Venezia, A. Bosio, 1686).